Alla mostra lego city booming allenando la mente a ricordare i personaggi conosciuti

Abbiamo ereditato per osmosi dal papà l’interesse per i lego. I nostri preferiti sono stati i lego creator (tre in uno) dinosauro, squalo e creature magiche.

Questo week end, dato il brutto tempo, abbiamo colto l’occasione per visitare l’esposizione all’arengario di monza: ‘lego city booming’. Il contesto ci piace molto, la scala a chiocciola dell’arengario che porta alla sala personalmente la trovo affascinante, percorrendola siamo giunti allo spazio dove era allestita un’intera città composta da lunapark, fattoria, campi coltivati, edifici, una spiaggia con i wind surf e moltissimo altro. Abbiamo faticato un pochino nel vedere le costruzioni posizionate internamente all’intero spazio rettangolare ma il gioco che è subito iniziato consisteva nell’individuare i personaggi ed elementi conosciuti, allenando la mentre nel ricordare i nomi e di alcuni anche la storia.
Abbiamo trovato joker, ironman, batman BIANCO (per noi una stranezza:)), spider che dava un bacio alla fidanzata (cosa che ha suscitato un bleeee, per il momento…), la macchina degli acchiappa fantasmi, due mimi di cui uno che porgeva un anello di matrimonio :), pinguin, l’acquila reale, il minotauro dandoci l’occasione di ricordare la leggenda di questo animale mitologico richiuso nel labirinto di cnosso, e acquaman. A quest’ultimo io ribatto che forse potrebbe essere Poseidone, dio dei mari che con il suo tridente comandava i mostri marini e le tempeste, ma alla fine del dibattito i bimbi sono rimasti della loro opinione, quello è acquaman punto 🙂
In fine, l’elemento che più ha divertito è stato l’alieno che fuggiva tra i filari in scooter inseguito dai disinfestatori gialli e la povera mucca rapita dal raggio traente ufo.